LU 'MBISE

domenica 10 marzo 2019 ore 17.00

Compagnia I Marrucini, Chieti

LU 'MBISE

di Antonio Potere

Modesto Della Porta, sotto la scorza del poeta comico e satirico può essere considerato poeta del dolore sofferto con l'umiltà e la rassegnazione della gente che sa stringere i denti. Si è sempre intesa la profonda serietà morale ed artistica di chi, mai smaliziato dall'uso delle contaminazioni pseudo-letterarie, è rimasto ancorato alla psicologia elementare del popolo, che sa afferrare le verità grandi senza peraltro starle inutilmente a spiegare con sterili ragionamenti filosofici. Il riso serve a deformare, per una nobile e riguardosa reticenza, gli aspetti più crudi dei patimenti umani. Nella poesia "39 (Lu 'mbise)" a rendere attuale l'opera è il fatto che i temi dominanti sono l'emarginazione sociale di Carmine, lo sfortunato protagonista; il vuoto morle nella vita dell'avvocato e di sua moglie; l'arrivismo senza scrupoli, nell'ambiente circostante. In definitiva si è cercato di mettere in scena i drammi, le satire, le amarezze, le gioie fugaci che convergendo nell'opera del poeta abruzzese, delineano quasi un universo in miniatura. I mezzi espressivi della regia (ritmo di recitazione, scelta dei commenti musicali, suggerimenti di mimica) mirano al tentativo di estrapolare il lavoro da un ambito prettamente regionale per tentare di collocarlo in un più ampio contesto culturale.

Biglietto per il singolo spettacolo: primo settore 12 euro, ridotto 10. Secondo settore 10 euro, ridotto 8 euro. Infine c’è anche la biglietteria online del circuito ‘Ciaotickets’.
Riduzioni per i possessori della fidelity card Le Vie del Commercio, soci dell'Università della Terza età, soci di compagnie teatrali amatoriali, soci della BCC, studenti e ragazzi fino a 13 anni, ultrasessantacinquenni

Prevendita biglietti dal 19 novembre presso:
MAIL EXPRESS POSTE PRIVATE 
Via Santo Spirito, 36/38, 66034, Lanciano (CH)
66034 Lanciano (CH) +39 0872/717808

VENDITTI MUSICA 
Corso Trento e Trieste, 143, 66034, Lanciano (CH)
66034 Lanciano (CH) +39 0872 712983

TABACCHERIA BRUNO 
Via S.Spirito, 119 C.Comm.le La Fontana (Oas, 66034, Lanciano (CH)
66034 Lanciano (CH) +39 0872 716773

SANGRITANA VIAGGI & VACANZE 
Via Dalmazia, 9, 66034, Lanciano (CH)
66034 Lanciano (CH) +39 0872 708204

BITRAVEL 
Vicolo Ferro di Cavallo, 15, 66034, Lanciano (CH)
66034 Lanciano (CH) +39 0872 717454

Online su https://www.ciaotickets.com/abbonamento/xvi-festival-nazionale-teatro-amatoriale-dialettale-maschera-doro-lanciano

Leggi tutto...

TU CHE LI TRUNCHE IE CHE LA PAJE, FOCHE FI E FOCHE FACCE

domenica 24 febbraio 2019 ore 17.00

Compagnia teatrale atriana, Atri (TE)
TU CHE LI TRUNCHE IE CHE LA PAJE, FOCHE FI E FOCHE FACCE
di Giancarlo Verdecchia

La storia è ambientata in una casa di media borghesia, dove vive la famiglia Dacorpo, lui impiegato di banca con una lunga carriera da dirigente alle spalle, la moglie, dalle vedute molto ampie con un carattere battagliero. Con loro vivono i due figli Nicola e Stefania, lui alquanto sempliciotto, lei una ragazza a modo ma entrambi vittime, insieme a tutta la famiglia dei comportamenti da megalomane della madre. Convivono anche il nonno Gabriele, il padre Renato e nonna Fiorella madre di Marcella, i quali, vedovi dei rispettivi coniugi, hanno deciso di andare a vivere con i loro figli. Della famiglia fa parte anche Adelina domestica di casa assunta da Marcella non per sopperire al gravoso lavoro familiare ma per dare un tocco di classe alla famiglia ed ostentare, nei confronti della gente un loro finto benessere, in particolare nei confronti della Sig. Desiderio, moglie di un collega di suo marito Renato, il quale pur essendo un suo sottoposto, conduce insieme alla moglie un tenore di vita più alto delle loro possibilità. E’ una commedia basata sul concetto, ultimamente molto comune, dell’apparire e non dell’essere, dove si susseguono colpi di scena, scene imbarazzanti, situazioni particolari che rendono uno spirito brioso alla storia, senza mai tralasciare nel contenuto una morale che fa da padrone.

Biglietto per il singolo spettacolo: primo settore 12 euro, ridotto 10. Secondo settore 10 euro, ridotto 8 euro. Infine c’è anche la biglietteria online del circuito ‘Ciaotickets’.
Riduzioni per i possessori della fidelity card Le Vie del Commercio, soci dell'Università della Terza età, soci di compagnie teatrali amatoriali, soci della BCC, studenti e ragazzi fino a 13 anni, ultrasessantacinquenni

Prevendita biglietti dal 19 novembre presso:
MAIL EXPRESS POSTE PRIVATE 
Via Santo Spirito, 36/38, 66034, Lanciano (CH)
66034 Lanciano (CH) +39 0872/717808

VENDITTI MUSICA 
Corso Trento e Trieste, 143, 66034, Lanciano (CH)
66034 Lanciano (CH) +39 0872 712983

TABACCHERIA BRUNO 
Via S.Spirito, 119 C.Comm.le La Fontana (Oas, 66034, Lanciano (CH)
66034 Lanciano (CH) +39 0872 716773

SANGRITANA VIAGGI & VACANZE 
Via Dalmazia, 9, 66034, Lanciano (CH)
66034 Lanciano (CH) +39 0872 708204

BITRAVEL 
Vicolo Ferro di Cavallo, 15, 66034, Lanciano (CH)
66034 Lanciano (CH) +39 0872 717454

Online su https://www.ciaotickets.com/abbonamento/xvi-festival-nazionale-teatro-amatoriale-dialettale-maschera-doro-lanciano

Leggi tutto...

Teatro Dialettale - Queste è lu tempe de mo'

domenica 10 febbraio 2019 ore 17.00

Compagnia Il Ponte, Lanciano

Queste è lu tempe de mo'

di Leonello Marino - Regista: Carmine MARINO

Per informazioni: 339-8201983 – 0872-714755 - www.teatrofenaroli.it

Per celebrare i 35 anni di vita, l’Associazione Culturale “Il Ponte” ripropone, in una nuova veste e versione, la commedia dialettale con la quale si è affacciata al mondo del teatro,

Due nonni, che hanno cresciuto la propria nipote rimasta orfana di entrambi i genitori, si trovano a dover gestire il fidanzamento ed il matrimonio di quest’ultima e, come prevedibile, i contrasti e le liti sono all’ordine del giorno, vista la mentalità “de na vote” dei nonni e la “modernità” della nipote e del suo giovane spasimante. Ad ingarbugliare ancora di più la situazione contribuiscono due compari pettegoli e ficcanaso, mentre il parroco del paese cerca, in ogni modo, di mettere pace in famiglia.

Lo spettacolo, che ha vissuto numerosissime repliche, coinvolge il pubblico per la sua genuina comicità, per le situazioni esilaranti e, soprattutto per lo stratagemma finale che il nonno, su consiglio del compare, metterà in atto per capire se i suoi familiari gli vogliono veramente bene o no. A questa sana comicità si affianca, però, anche la riflessione sulla modernità ed i valori importanti della nostra vita.

Leggi tutto...

Teatro Dialettale - Mia famiglia

domenica 27 gennaio 2019 ore 17.00

Compagnia Luna Nova, Napoli
Mia Famiglia
di Eduardo de Filippo

Commedia in tre atti di Eduardo De Filippo scritta nel 1955 e inserita dallo stesso autore nel gruppo di opere che egli ha chiamato Cantata dei giorni dispari (commedie di genere più drammatico e “negativo”). In questa commedia Eduardo affronta il tema della famiglia e lo fa in modo esplicito mettendo al centro dell’opera i complessi rapporti che legano i membri di una famiglia: madre, padre, un figlio e una figlia. Secondo Eduardo nessun componente della famiglia ha le carte in regola per essere considerato membro di una vera famiglia: ognuno ha una propria vita e i membri della famiglia vivono assieme perché si ritrovano nella stessa casa e non perché li unisca un vincolo di affetto familiare. L’opera affronta quel conflitto generazionale che cominciò ad emergere proprio negli anni 50 fino ad esplodere nelle rivolte del’68, conflitto che nella quotidianità causava costanti incomprensioni tra figli e genitori portando a piccole e grandi ribellioni. Il tema affrontato 60 anni fa da De Filippo ha un continuum che si percepisce nelle abitudini della famiglia contemporanea: una famiglia sempre più distante, separata da impegni extra casalinghi, distaccata da messaggi ed email e monopolizzata da smarthphone. Eduardo De Filippo lanciò anni fa molti campanelli d’allarme per capire la deriva della famiglia e purtroppo ancora oggi, a distanza di anni, si sente forte l’eco di quei campanelli.

Per informazioni: 339-8201983 – 0872-714755 - www.teatrofenaroli.it

biglietto per il singolo spettacolo: primo settore 12 euro, ridotto 10. Secondo settore 10 euro, ridotto 8 euro. Infine c’è anche la biglietteria online del circuito ‘Ciaotickets’.
Riduzioni per i possessori della fidelity card Le Vie del Commercio, soci dell'Università della Terza età, soci di compagnie teatrali amatoriali, soci della BCC, studenti e ragazzi fino a 13 anni, ultrasessantacinquenni


Prevendita biglietti dal 19 novembre presso:
MAIL EXPRESS POSTE PRIVATE 
Via Santo Spirito, 36/38, 66034, Lanciano (CH)
66034 Lanciano (CH) +39 0872/717808


VENDITTI MUSICA 
Corso Trento e Trieste, 143, 66034, Lanciano (CH)
66034 Lanciano (CH) +39 0872 712983


TABACCHERIA BRUNO 
Via S.Spirito, 119 C.Comm.le La Fontana (Oas, 66034, Lanciano (CH)
66034 Lanciano (CH) +39 0872 716773


SANGRITANA VIAGGI & VACANZE 
Via Dalmazia, 9, 66034, Lanciano (CH)
66034 Lanciano (CH) +39 0872 708204


BITRAVEL 
Vicolo Ferro di Cavallo, 15, 66034, Lanciano (CH)
66034 Lanciano (CH) +39 0872 717454

Leggi tutto...

U battezz di Toruccio

domenica 13 gennaio 2019 ore 17.00

Compagnia Amici dell'Arte, Lucera (FG)

U battezz di Toruccio

di Germano Benincaso

Il testo scritto dall’autore lucerino con il quale si apre la quarantanovesima Stagione Teatrale degli Amici dell’Arte, tratta un argomento molto attuale e molto dibattuto: la fecondazione artificiale.

Tomasino, il protagonista della commedia, è combattuto tra il desiderio di avere un figlio e l’impossibilità di poterne generare.

Vincendo l’opposizione dalla madre (Mafalda), donna legata alle tradizioni e contraria ai moderni sistemi di procreazione, Tomasino si lascia convincere dalla moglie (Jennifer) a rivolgersi ad una clinica specializzata nella medicina della riproduzione e, facendo ricorso ad un donatore anonimo, i due coniugi riescono a concepire e a far nascere il figlio tanto desiderato: “Salvatore”, detto “Toruccio”.

La vicenda prende inizio il giorno del battesimo di “Toruccio”, nel corso della cerimonia verifica uno spiacevole imprevisto con numerosi colpi di scena che si susseguono durante le due ore di spettacolo.

Il finale a sorpresa lascia lo spettatore con il fiato sospeso fino alla chiusura del sipario.

Nonostante l’argomento molto serio, non mancano anche in questa opera le battute e le risate che fanno parte del repertorio degli Amici dell’Arte, ma – come è giusto che sia – il testo propone allo spettatore uno spunto di riflessione su questo tema per il quale non si è ancora trovata una adeguata e condivisa normativa.

Il lavoro, ricco di numerosi colpi di scena, vede impegnati 11 attori: Arturo Monaco, Marcella Cogato,  Lina Carratù, Lello Spagnuolo, Maria Strazioso, Domenico Tutolo, Ida Salvatore, Luigi Granieri,  Antonio CupponeMichele Ieluzzi e Luigi Follieri, oltre al soprano Annarita Di Giovine Ardito che, accompagnata al pianoforte dal maestro Giuseppe Marzano,esegue dal vivo un brano di grande suggestione e grande coinvolgimento emotivo.

La regia dello spettacolo è stata curata da Germano Benincaso, Tecnici Paolo Monaco e Gianni Maglia, Sarta di scena Anna Dotoli, Assistente alla Regia Maurizio Pompi, Introduzione di Dino Russo.


biglietto per il singolo spettacolo: primo settore 12 euro, ridotto 10. Secondo settore 10 euro, ridotto 8 euro. Infine c’è anche la biglietteria online del circuito ‘Ciaotickets’.
Riduzioni per i possessori della fidelity card Le Vie del Commercio, soci dell'Università della Terza età, soci di compagnie teatrali amatoriali, soci della BCC, studenti e ragazzi fino a 13 anni, ultrasessantacinquenni

Prevendita biglietti dal 19 novembre presso:
MAIL EXPRESS POSTE PRIVATE
Via Santo Spirito, 36/38, 66034, Lanciano (CH)
66034 Lanciano (CH) +39 0872/717808

VENDITTI MUSICA
Corso Trento e Trieste, 143, 66034, Lanciano (CH)
66034 Lanciano (CH) +39 0872 712983

TABACCHERIA BRUNO
Via S.Spirito, 119 C.Comm.le La Fontana (Oasi, 66034, Lanciano (CH)
66034 Lanciano (CH) +39 0872 716773

SANGRITANA VIAGGI & VACANZE
Via Dalmazia, 9, 66034, Lanciano (CH)
66034 Lanciano (CH) +39 0872 708204

BITRAVEL
Vicolo Ferro di Cavallo, 15, 66034, Lanciano (CH)
66034 Lanciano (CH) +39 0872 717454

Online su https://www.ciaotickets.com/location/teatro-fenaroli-lanciano-ch 

 

Leggi tutto...

XVI edizione il Festival del teatro Dialettale 2018/2019 - premio Maschera d’oro città di Lanciano

  • Pubblicato in Notizie

Torna, dal 9 dicembre fino al 24 marzo 2019, il Festival del teatro Dialettale – premio Maschera d’oro città di Lanciano. Il festival, giunto alla sua sedicesima edizione, presenta un programma di spettacoli molto ricco, con sette appuntamenti, tutti al teatro ‘Fedele Fenaroli’ di Lanciano e sempre di domenica alle ore 17.

Il primo spettacolo ci sarà domenica 9 dicembre alle 17 con la compagnia ‘Gli ignoti’ di Napoli che metterà in scena ‘Vecchi Merletti e caffè corretti’ di Roberta De Martino. Come da tradizione, ci saranno tre premi che verranno assegnati tramite la votazione del pubblico possessore di un abbonamento: il premio ‘Maschera d’oro’ verrà assegnato alla compagnia più votata; la seconda classificata avrà il premio ‘Maschera d’argento’. Anche il terzo classificato riceverà il premio ‘Maschera d’argento’.

Per sottoscrivere un abbonamento, si possono chiamare i numeri 3398201983 e 0872 714755. L’abbonamento per il primo settore costa 75 euro; primo settore ridotti, invece, ne costa 63. Per il secondo settore il costo dell’abbonamento è di 55 euro, ridotto 50. Gli abbonamenti prenotati telefonicamente potranno essere ritirati al botteghino del teatro Fenaroli nei seguenti giorni: 7 e 8 dicembre, mattina: dalle ore 9:30 alle 12:30, pomeriggio: dalle 16 alle 19.
E’ possibile acquistare anche il biglietto per il singolo spettacolo: primo settore 12 euro, ridotto 10. Secondo settore 10 euro, ridotto 8 euro. Infine c’è anche la biglietteria online del circuito ‘Ciaotickets’.
Riduzioni per i possessori della fidelity card Le Vie del Commercio, soci dell'Università della Terza età, soci di compagnie teatrali amatoriali, soci della BCC, studenti e ragazzi fino a 13 anni, ultrasessantacinquenni.

Prevendita biglietti dal 19 novembre presso:
MAIL EXPRESS POSTE PRIVATE
Via Santo Spirito, 36/38, 66034, Lanciano (CH)
66034 Lanciano (CH) +39 0872/717808

VENDITTI MUSICA
Corso Trento e Trieste, 143, 66034, Lanciano (CH)
66034 Lanciano (CH) +39 0872 712983

TABACCHERIA BRUNO
Via S.Spirito, 119 C.Comm.le La Fontana (Oas, 66034, Lanciano (CH)
66034 Lanciano (CH) +39 0872 716773

SANGRITANA VIAGGI & VACANZE
Via Dalmazia, 9, 66034, Lanciano (CH)
66034 Lanciano (CH) +39 0872 708204

BITRAVEL
Vicolo Ferro di Cavallo, 15, 66034, Lanciano (CH)
66034 Lanciano (CH) +39 0872 717454

Online su https://www.ciaotickets.com/abbonamento/xvi-festival-nazionale-teatro-amatoriale-dialettale-maschera-doro-lanciano

 

Leggi tutto...

XV Edizione del Festival di Teatro Dialettale - I premiati

  • Pubblicato in Notizie

Si è svolta il 25 marzo 2018 la cerimonia di premiazione della XV Edizione del Festival del Teatro Dialettale "Premio Maschera d'Oro - Città di Lanciano"; questi i premiati:

Targa del pubblico alla compagnia più votata

I Lamenti di Una moglie in vita e in morte del marito
Associazione Silvio Spaventa di Lanciano

 

Targa al migliore impianto scenico premio “Mario Tritapepe”

Ulderico Giamminoni e Massimo Madolini
E’ARRIVATU MI CUGGINU - Nuova Compagnia Città di Terni di TERNI

 

Targa al miglior/e caratterista

Laura VIGNAIUOLI
NU JURNE DE FESTE - Compagnia La bottega del sorriso di Castellalto (TE)

 

Targa alla migliore Regia

LUCA SILVESTRI
UNA MANO DAL CIELO - I Filodrammatici di Napoli

 

Maschera d’argento alla migliore attrice protagonista

Patrizia POZZI
BENE MIO CORE MIO - Compagnia GLI IGNOTI di NAPOLI

 

Maschera d’argento al miglior attore protagonista

Nadio BEDDINI
I MIRACOLI DI DON PIERINO - Compagnia ARCA di TREVI (PG)

 

Maschera d’oro alla migliore compagnia votata dalla giuria

LA BOTTEGA DELLE OMBRE di Macerata - LADRO DI RAZZA

 

Leggi tutto...

Teatro Dialettale - E' arrivato mio cugino

Domenica 18 Marzo 2018 ore 17

Nuova compagnia Città di Terni - Terni

“È ARRIVATU MI CUGGINU”

Commedia dialettale in due atti di Maurizio Gironi

Regia di Silvano Locci

Biglietti in vendita presso il botteghino del teatro 16 e 17 marzo (16.30/19.30) e il 18 marzo dalle 15.30 oppure su www.i-ticket.it

La vicenda si svolge in casa di Valentino, un single di mezza età, ricco proprietario di appartamenti e di negozi. La cospicua rendita che percepisce dalle locazioni di questi beni, gli permette una vita agiata e spensierata. Egli ama questa sua esistenza frivola costruita sul buon vivere, adora il buon vino ma soprattutto ama le avventure amorose con le belle donne, meglio ancora se sono le mogli degli altri. Questa vita felicemente modellata su di se, viene all’improvviso interrotta dall’arrivo del cugino Ciccio, figlio dello zio, al quale aveva promesso aiuto, in caso di bisogno, a titolo di riconoscenza per alcuni favori ricevuti dalla sua famiglia. L’arrivo di questo parente rompiscatole, sconvolge l’esistenza di Valentino che decide di sistemare il cugino in modo che se ne vada al più presto possibile da casa sua. Da qui un turbinio di vicende che coinvolgono i personaggi della commedia, che s’intrecciano in sempre nuovi e divertenti momenti, fra passioni amorose, sotterfugi equivoci e comiche meditazioni filosofiche, affrontando la storia in un susseguirsi di vicende sempre più esilaranti.

 

Leggi tutto...

Teatro Dialettale - Ladro di razza

Domenica 4 Marzo 2018 ore 17

Compagnia Teatrale “La Bottega delle ombre” Macerata

“LADRO DI RAZZA”

di Gianni Clementi

Regia Sante Latini

Biglietti in vendita presso il botteghino del teatro il 2 e 3 marzo (16.30/19.30) e il giorno dello spettacolo dalle 15.30 oppure su www.i-ticket.it

Roma, Ottobre 1943. E’ il momento che precede il rastrellamento degli ebrei nel ghetto di romano di Portico d’Ottavia da parte dei nazisti. Un piccolo uomo, opportunista e vigliacco, catapultato di colpo in un episodio storico dirompente, scoprirà in sé un inaspettato coraggio che gli consentirà un grande riscatto. “Ladro di razza” si ispira alla grande tradizione del cinema neorealista del dopoguerra, indagando in chiave tragicomica uno degli accadimenti più bui e vergognosi della storia. Momenti divertenti si alternano alla commozione, regalando allo spettatore tre personaggi difficili da dimenticare: Tito, Oreste e Rachele. Sono loro i protagonisti di questa piccola, minuscola e, per certi versi, ridicola vicenda. Questi tre personaggi, “insignificanti”, diventano il tramite per raccontare un’Italia in guerra, allo stremo, ma ancora capace di sussulti d´orgoglio.

Leggi tutto...

Teatro Dialettale - Lu scallaliette

Domenica 11 Febbraio 2018 ore 17

Compagnia teatrale del circolo privato “Li Freciute” Ascoli Piceno

“LU SCALLALIETTE”

Commedia in due atti dell’opera di Scarpetta “‘O scarfalietto”

riadattamento in dialetto ascolano di Vincenzo Castelli

Regia di Vincenzo Castelli

Biglietti in vendita presso il botteghino del teatro 9 e 10 febbraio (16.30/19.30); il giorno dello spettacolo dalle 15.30 oppure su www.i-ticket.it

L’impostazione che è abbiamo dato alla commedia, in dialetto ascolano, ha avuto vari rimaneggiamenti adattando anche le battute originali al nostro linguaggio popolare e ai nostri modi di dire. Abbiamo previsto solo due atti ( rispetto ai tre originali ) : nel primo, in ambiente domestico, si intreccia un litigio continuo tra i coniugi Emidio Scornavacca e consorte a causa di un matrimonio in avanzato stato di crisi. Crisi che sfocerà, nel secondo atto, in una causa di separazione. Il secondo atto si ambienta quindi in un’aula di tribunale, dove troveremo moglie e marito esasperati e una serie di testimoni improbabili che si muovono e parlano in un turbinio di equivoci e trovate . Il presidente del tribunale, preoccupato per la moglie che ha lasciato a casa tra le doglie di un parto imminente , poco segue il processo, limitandosi a portare avanti l’udienza come se fosse su un autobus, tra malintesi e gag. L’arringa finale dell’avvocato della signora Scornavacca, condurrà gli spettatori in un vortice di comico fino al termine della commedia

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS